Loading...

10 strategie per promuovere le vendite di un sito e-commerce in estate

L’estate è arrivata e, con essa, anche le tanto sospirate vacanze. Per i rivenditori, compresi quelli dei siti e-commerce, questo si traduce di solito in una riduzione delle vendite che spesso neppure i saldi di fine di stagione riescono a controbilanciare.

Che fare allora, aspettare settembre restando con le mani in mano oppure cercare dei modi creativi per vendere i tuoi prodotti anche durante i mesi estivi? Ovvio che per noi di Medialabs la risposta giusta non può che essere la seconda.

Ecco allora di seguito 10 strategie per promuovere le vendite di un sito e-commerce in estate. Buona lettura!

1 Punta sui prodotti estivi

Non occorre essere dei geni per sapere che ci sono alcuni prodotti che si vendono praticamente solo in estate, come costumi, materassini gonfiabili, creme ed occhiali da sole. Questo vale più o meno per tutti i settori merceologici, dall’abbigliamento alla profumeria, dai negozi di articoli sportivi al genere food.

Una strategia per non far calare troppo le vendite del tuo negozio online durante l’estate consiste sicuramente nel promuovere soprattutto quei prodotti o servizi che funzionano bene anche da giugno a settembre.

Giusta osservazione, dirai, ma come fare la promozione? Mai pensato, ad esempio, di attivare una campagna DEM o un servizio di Newsletter? Oppure sfruttare la pubblicità su Google o i tuoi profili social?Chiaramente saranno necessarie una o più di queste azioni al fine di raggiungere efficacemente il tuo pubblico e dare il giusto impulso alle vendite.

2 Pianifica a dovere le scorte di magazzino

Questo punto è senza dubbio legato al precedente.

Se, infatti, in estate è necessario puntare più su alcuni prodotti rispetto ad altri, la cosa migliore è pianificare in partenza il tuo assortimento prodotti per non trovarti sprovvisto al momento della crescita della domanda.

Attenzione però a non iniziare la tua attività di pianificazione presso i fornitori troppo tardi: se non ti organizzi per tempo, dato che non sarai l’unico a farlo, potresti trovarti a corto degli articoli giusti al momento giusto.

3 Introduci un’App mobile

Durante il periodo estivo, le persone passano molto più tempo in spiaggia e all’aperto. Avranno dunque meno tempo di collegarsi dal proprio Pc e, per i loro acquisti online così come per tutte le loro ricerche su internet, preferiranno utilizzare gli apparecchi mobile.

Se dunque ancora non l’hai fatto, è venuto il momento di valutare la realizzazione di un’applicazione per smartphone e tablet che permetta la gestione della dream box e del carrello anche semplicemente utilizzando un dispositivo portatile.

4 Diventa internazionale

Se vendi prodotti che non sono particolarmente attraenti durante il periodo estivo, come ad esempio l’arredo d’interni ed i giocattoli che non siano quelli da spiaggia, oppure se hai un discreto numero di scorte invernali ancora da smaltire, tieni presente che quando da noi fa caldo, esiste sempre una parte del mondo in cui ancora s’indossano guanti, sciarpa e cappotto.

Per portare però la tua attività a livello internazionale è necessario che tu sia preparato: come prima cosa, infatti, dovrai avere un sito multilingua e offrire servizi di spedizione a basso costo in tutto il mondo.

5 Utilizza i Chatbot

I chatbot sono utili tutto l’anno, ma durante i mesi estivi possono rivelarsi particolarmente preziosi, visto e considerato che anche il tuo customer care funzionerà ad organico ridotto.

Ricorrendo ai bot, sei infatti in grado di rispondere velocemente ed efficacemente ad oltre l’80% delle domande dei consumatori, incentivando le vendite.

Ti chiedi se per i clienti ricevere assistenza da un robot sia altrettanto soddisfacente dal riceverla da un essere umano? Secondo una a ricerca condotta negli USA, il 40% degli intervistati ha dichiarato di non preoccuparsi di essere servito da un chatbot fintanto che riceve l’aiuto di cui ha bisogno.

Quindi, perché no? Se ancora non sai cosa sono e come funzionano i chatbot, corri subito a leggere questo post.

6 Ricorri alle svendite

Anche in estate è importante avere un’adeguata strategia di prezzo. Anzi lo è ancora di più, dato che molte persone avranno già speso i propri risparmi per prenotare le vacanze e saranno meno propense a spendere.

Fra le strategie di prezzo da considerare, non ci sono però solo fuori tutto e saldi dal 30 al 50%. Prova, ad esempio, ad utilizzare vendite flash su alcune tipologie di prodotti oppure promozioni della durata di un solo week end, in modo da far valere anche la leva dell’urgenza. La spedizione gratuita può essere un modo per abbassare il prezzo e indurre alcuni clienti del tuo store a comprare.

7 Fai un contest online

I contest online sono un modo eccellente per aumentare il coinvolgimento e le conversioni. Sono anche una buona opportunità per generare interesse verso i tuoi prodotti e aumentare la tua mailing list di contatti.

Può trattarsi ad esempio di un rush e win in cui metti in palio coupon e buoni sconto da spendere direttamente sul sito, strategia utilizzata anche da Yoox Net-a-Porter all’inizio di questa estate permettendo agli iscritti al sito di partecipare alla selezione una sola volta al giorno per un mese.

8 Invio di omaggi e gadget a tema

Se temi un drastico calo delle vendite nel periodo estivo, puoi anche generare appeal nei tuoi consumatori di riferimento offrendo dei gadget per ogni acquisto o per acquisti oltre un certo importo di spesa in modo da favorire l’up selling.

Può trattarsi di coupon e sconti omaggio da spendere per acquisti successivi, oppure di gadget legati proprio alla bella stagione. Ad esempio, potresti proporre sconti per ottenere l’ingresso ridotto ad un parco divertimento oppure per prenotare un soggiorno in una struttura ricettiva di qualche località balneare.

9 Prendi in considerazione il drop shipping

Se non lo hai già fatto, prendi in considerazione l’implementazione del drop ship o drop shipping per semplificare il processo di spedizione e ridurre le spese di magazzino.

Come funziona esattamente? È molto semplice: il venditore (in questo caso il tuo sito e-commerce) trasmette l’ordine al fornitore (definito dropshipper), il quale provvederà alla spedizione della merce al cliente finale.

Con il drop shipping, quindi, dovrai occuparti solo della pubblicizzazione dei tuoi prodotti, evitando disagi e spese legati alla gestione del magazzino e ai processi di imballaggio e spedizione. Stupendo, non trovi?

10 Preparati per la stagione fredda

Un piano B altrettanto efficace nel caso di periodi di calo delle vendite e riduzione dell’attività consiste nel non tirare subito i remi in barca, ma iniziare a prepararsi per la stagione successiva in cui invece si attende una ripresa.

Questo include sia i rifornimenti di magazzino sia la pianificazione di tutte le strategie di marketing necessarie per compensare il calo di fatturato precedente.

Ancora indeciso su quale strategia utilizzare per incentivare le vendite del tuo sito e-commerce durante i mesi estivi? Allora scopri qui i servizi di Medialabs per gli store online oppure contattaci per ricevere una consulenza.

Continua a leggere

© Medialabs 2018
Privacy Policy - Cookie Policy - All rights reserved