Loading...

Come cambia il mondo dell’e-commerce

Se hai un sito e-commerce già ti sarai accorto dei cambiamenti in atto nel tuo settore, primo fra tutti lo sviluppo degli strumenti di intelligenza digitale quali i chat bot della cui utilità abbiamo parlato in un precedente post di questo blog dal titolo “Chat Bot: cosa sono e perché sono utili alle aziende”.

Tuttavia, questa è solo la prima di una serie di trasformazioni che porteranno i siti di vendita online ad avere un approccio sempre più olistico nei confronti della propria community. Ecco dunque che, se da una parte online e offline appaiono oggi sempre più fusi, permettendo agli utenti di poter fruire in modi sempre nuovi e inaspettati sia del brand che dei prodotti e/o servizi di quest’ultimo, dall’altra invece gli aspetti online tendono pian piano ad avere il sopravvento, permettendo ai suoi fruitori esperienze molto più intense e pervasive rispetto all’esperienza di acquisto tradizionale grazie anche ad una User Experience potenziata.

Vediamo dunque come cambia il mondo dell’e-commerce analizzando alcuni dei principali trend di questo settore.

1 Potenziamento dell’assistenza clienti tramite strumenti di Intelligenza Artificiale

L’utilizzo di assistenti di virtuali come Alexa di Amazon sta diventando sempre più comune fra gli e-commerce, tanto che oggi le persone non possono più fare a meno di questi servizi attivi h24. L’espressione più evidente di questo trend è dato dal sempre più massiccio impiego dei chat bot, o chat robot, collegati alle più comuni applicazione di Instant Messenger oggi utilizzate, in particolar modo Messenger di Facebook e Whatsapp. La funzione principale dei bot, così come delle chat live basate sull’uso di macchine, è quella di accompagnare l’utente in tutte le varie fase dell’acquisto, aiutandolo a superare i vari step senza problemi fino ad arrivare alla conversione finale. Questo permette quindi non solo di aumentare le performance di vendita del proprio sito e-commerce, ma anche di sviluppare coi clienti un rapporto molto più diretto e personalizzato.

2 Aumento degli acquisti online effettuati da Mobile

Una delle tendenze già in atto nel 2017 è stato l’aumento degli acquisti effettuati online da smartphone e tablet. Già nel 2016 il traffico ai siti e-commerce proveniente da device mobili aveva superato quello proveniente da desktop, costringendo di fatto le aziende che operano in questo settore a migliorare l’esperienza utente soprattutto per quello che concerne la navigazione da dispositivo mobile. Questa tendenza andrà sicuramente aumentando anche nei prossimi mesi, tanto che si stima che il commercio elettronico sarà in futuro sempre più dipendente dagli utenti smartphone e tablet.

3 Diffusione di modalità di pagamento tramite App dedicate

In parallelo con l’incremento degli acquisti online effettuati tramite smartphone, si andrà affermando una sempre maggiore diffusione di modalità di pagamento tramite dispositivo mobile e App specifiche. Una dei primi brand ad introdurre questa prerogativa è stato Starbuck: ad oggi oltre il 20% degli utenti utilizza appunto l’apposita app per pagare il proprio acquisto, generando un +12% di profitto. L’utilizzo di un app consente poi di immagazzinare dati importanti sui comportamenti di acquisto dei propri clienti, riuscendo ad aumentare anche il rapporto di fiducia e fidelizzazione con loro.

4 Aggiunta di maggiori strumenti di personalizzazione

La maggiore disponibilità di dati relative alle caratteristiche, agli interessi e ai comportamenti di acquisti dei propri clienti consente di sviluppare strategie di marketing automatizzato basate sulla formulazione di contenuti personalizzati attraverso strumenti di marketing tradizionali (invio di newsletter con offerte e suggerimenti di acquisto, creazione di landing page con offerte, ecc) ma differenziati a partire dalle reali esigenze del cliente. In quest’ottica, assume molta importanza il potenziamento degli strumenti di shopping contestuale, vale a dire di strategie mirate ad ottimizzare le informazioni che si hanno sui vari utenti sulla base sei suoi acquisti e comportamenti precedenti, al fine ovviamente di ridurre il numero di coloro che non completano il processo d’acquisto.

5 Riduzione del tempo di spedizione dei prodotti

Se la consegna tramite drone è di sicuro un’opzione ancora piuttosto lontana, è pur vero che la maggior parte delle aziende che vende online si sta muovendo per ridurre il tempo di spedizione dei propri prodotti. L’esempio più eccellente in questo senso è il colosso Amazon, ma sono tanti ormai i siti e-commerce che possono garantire la consegna in 1 o 2 giorni, aspetto che sembra incidere moltissimo sul grado di soddisfazione del cliente, anche qualora la consegna veloce dovesse comportare un  minimo costo aggiuntivo

6 Sviluppo di nuovi canali vendita

Visto l’aumento esponenziale del commercio elettronico, anche i social network e in particolare Facebook consentono oggi di vendere i prodotti del proprio e-commerce, divenendo così una vera e propria vetrina virtuale. Dato il grande numero di utenti che ha il social di Menlo Park, questa è di sicuro un’ importante opportunità per chi vende online. Pubblicizzare e vendere i propri prodotti su Facebook è infatti davvero molto semplice: è sufficiente avere una Pagina Facebook (se ancora non ce l’hai leggi il nostro post “Come creare una Fanpage per il tuo sito e-commerce” per sapere come fare a crearne subito una), caricare i tuoi prodotti in vetrina e avere un conto paypal per consentire l’acquisto direttamente di lì.

Continua a leggere

© Medialabs 2018
Privacy Policy - Cookie Policy - All rights reserved