Consigli per un’efficace strategia di Back To School per il tuo e-commerce

Il periodo estivo, si sa,  non è certo uno dei più favorevoli per le vendite online. Le settimane che seguono il rientro dalle vacanze e precedono l’inizio delle attività scolastiche sono invece più proficue. Alla riapertura delle scuole, infatti, milioni di studenti ritornano fra i banchi. Questo significa che tantissime famiglie avranno bisogno di fare acquisti per il Back To School. Un’indagine di Federconsumatori ha, ad esempio, rilevato che i genitori con figli in età scolare spenderanno in media 526 € fra libri, accessori e materiale didattico.

Non ti pare questo un valido motivo per realizzare un’efficace strategia di Back To School per il tuo e-commerce? Se non sai da dove cominciare, niente paura: segui i nostri consigli e non puoi sbagliare.

Chiediti chi è davvero il tuo pubblico

Prima di pianificare la tua strategia per il Back To School, siediti e pensa a qual è esattamente il tuo target.

Questa informazione sarà influenzata dal tipo di prodotto che vendi nel tuo negozio online. Se, ad esempio, proponi abbigliamento per bambini e ragazzi, il tuo target saranno genitori o teenagers. Se invece hai zaini, quaderni e altri articoli di cancelleria puoi includere nel tuo pubblico di riferimento anche gli insegnanti.

A tal proposito, considera che anche per il periodo 2019/ 2020 il Governo Italiano ha stanziato fondi per il bonus docenti, contributo di 500 € che spetta ai docenti di ruolo per l’autoformazione. La somma può essere spesa per acquistare libri, corsi, hardware e software anche online. Inoltre, mentre prima il denaro veniva stanziato a fronte di presentazione delle fatture, adesso è prevista la procedura telematica tramite Carta del Docente. In questo modo, facendo delle offerte ad hoc, potrebbe essere davvero facile per te riuscire ad intercettare questo segmento di target.

Un altro fattore da considerare riguarda la tipologia di marche che tratti. Se hai ed esempio dei brand che vanno più in voga fra gli universitari, potresti concentrare su questi ultimi le tue offerte. Se invece hai zaini, astucci e diari che sono più in linea coi gusti dei bambini più piccoli, dovresti puntare di più su questa categoria di studenti.

Non scoraggiarti, però, se hai prodotti che non sono in linea con gli acquisti scolastici. Negli ultimi anni, infatti, le strategie di marketing Back To School si sono estese a macchia di olio anche a settori , come ad esempio l’abbigliamento, il food e perfino l’arredamento. Ikea, ad esempio, per il il B2S realizza delle offerte di arredo (scrivanie, librerie e simili) pensate specificatamente per gli studenti.

Individua dei sottogruppi

Se vuoi rendere le tue offerte per il Back to School davvero efficaci, anziché creare delle offerte generiche, pensa a realizzare delle promozioni rivolte a dei segmenti di target specifici, ad esempio gli alunni della scuola dell’obbligo, gli universitari o gli insegnanti.

Se utilizzi questo tipo di strategia, la cosa migliore è differenziare la comunicazione creando sul sito delle landing page mirate, da promuovere anche attraverso l’invio di newsletter e campagne DEM indirizzate a pubblici specifici.

Ricorri a degli incentivi

Lo shopping del ritorno scuola è diventato col tempo un’occasione molto interessante sia per gli store online che per quelli tradizionali. Le offerte sono così tante che potrebbe però essere molto difficile distinguerti.

Invece di provare a competere sul prezzo, sul numero o sulla qualità dei prodotti che offri, prova ad inserire anche degli incentivi più originali e coinvolgenti.

Mai pensato ad azioni di tipo sociale? Qualche esempio? Eccoti accontentato: destinare una parte degli incassi provenienti dalle scolastiche a un’organizzazione benefica che si occupa di sostegno all’istruzione dei bambini, oppure dare la possibilità al  cliente di donare pare della spesa ad un istituto scolastico di sua scelta. Questo genere di promozioni, anche se non rappresentano un incentivo diretto, sono molto utili a coinvolgere le persone e oltretutto  aiutano la tua azienda a distinguersi.

Per incentivare le vendite usa anche l’up selling e il cross selling. Puoi, ad esempio, stabilire delle percentuali di sconto più alte al superamento di una certa soglia di spesa, oppure riconoscere premi, gadget e coupon se il cliente acquista più di un prodotto o un prodotto correlato.

Utilizza nuovi canali

Se ti rivolgi ad un target giovanile, ad esempio gli studenti di scuola superiore o dell’università, non limitarti a promuovere le tue promozioni per il ritorno a scuola attraverso i canali tradizionali come i volantini, le mail e Facebook. Questi sono, infatti, i luoghi in cui ci aspettiamo di trovare i loro genitori per influenzare le loro decisioni di acquisto.

Tuttavia, i ragazzi di questa età sono già in grado di decidere da soli e anche se non dispongono di molto denaro possono comunque indirizzare i loro genitori circa le loro preferenze. È dunque importante essere presenti anche sui canali che questa fascia di utenti utilizza maggiormente come YouTube, Instagram e Snapchat. In questo caso, le recensioni dei prodotti sono molto popolari, così come la collaborazione con influencer.

Per coinvolgere di più il target giovane potresti anche pensare a realizzare dei contest online o dei veri e propri concorsi a premio come ad esempio il rush e win realizzato qualche anno fa dal brand Big Babol cui era possibile partecipare acquistando (in questo caso in negozio) almeno 2 multipack di alcuni prodotti per poi andare sul sito e inserire in un campo apposito i dati dello scontrino.

Non farti trovare impreparato

Anche se lo shopping Back To School si concentra in poche settimane l’anno, arrivare impreparato a questa data sarebbe un errore madornale. Impegnati dunque anche nei mesi precedenti a far sì che la tua strategia funzioni. Questo significa prima di tutto avere un magazzino ben fornito coi prodotti che sai che andranno per la maggiore e soprattutto avere a disposizione dati relativi alle campagne B2S precedenti per sapere cosa ha funzionato e cosa invece non è andato bene e deve quindi essere migliorato.

Dato che inoltre avrai di sicuro nuovi arrivi sul tuo sito a causa delle offerte, assicurati di richiedere gli indirizzi e-mail dai clienti o potenziali clienti e aggiungili al tuo elenco di newsletter chiedendo le autorizzazioni necessarie.

Adesso saresti in grado di realizzare la strategia di Back To School per il tuo e-commerce? Se vuoi sapere di più sui nostri servizi dedicati, vai qui oppure contatta Medialabs attraverso il form di contatto.

Continua a leggere

Siamo pronti ad ascoltare le tue idee e realizzare un nuovo progetto insieme.

Contattaci senza impegno, ti risponderemo subito.

 

La sua richiesta è stata inviata correttamente.
Il nostro team ha preso in carico la sua richiesta e verrà ricontattata il prima possibile.

Abbiamo riscontrato un problema durante l'invio della sua richiesta.
Completare tutti i campi e riporvare.